PROGLAND.2 By Mauro Furlan

Nel 1994 il nome PROGLAND, trasmissione condotta da Mauro Furlan, venne coniato per rendere in qualche modo giustizia a delle musiche ritornate negli abissi dell’ underground, dopo un glorioso periodo che le ha viste protagoniste tra gli anni ’60 e gli anni ‘70.

Con il tempo, è diventato una sorta di tributo alle musiche “altre”, cercando di dare un significato alla parola “progressive”.

Che senso avrebbe oggi?

Senso e spirito potrebbero convergere in uno slogan: MUSICA DI OGGI PROIETTATA AL FUTURO MA BEN RADICATA AL PASSATO. Non ha quindi importanza lo stile, ma quanto ha da dire l’artista. Non solo la forma ma soprattutto la sostanza.

Pertanto potremmo dire che il terreno da esplorare per PROGLAND.2 potrebbe essere ancora quello del rock classico, ma in tutte le sue variabili, sfacettature, storie, aneddoti, esperienze ed esperimenti…

Mauro Furlan attualmente collabora con le riviste Classix!, Classix Metal, RrazorR. Quando non c’era il COVID, ha curato alcuni live report per Classic Rock Italia. Collabora inoltre con il sito d’informazione musicale Music Map.

Share:

Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn

Post a comment:

Comment